ITALIARICETTE.it

Tipologia
shim
bevande
antipasti
primi
carne
pesce
pollame
salse
contorni
dessert



Visualizza tutte le
RICETTE a base di:
Cerca ricette

  Stracci Verdi All'astice            
primi

Per 4 persone
A base di Astice

Ingredienti:
Per Gli Stracci Verdi:
250 G - Farina Bianca
50 G - Spinaci Lessati E Tritati
2 - Uova
Sale
Per Il Condimento:
600 G - Astice
400 G - Panna Liquida
200 G - Salsa Di Pomodoro
80 G - Zucchine
1 Spicchio - Aglio
1 Costa - Sedano
2 - Carote
1 - Cipolla
Coriandolo
4 - Fondi Di Carciofo
2 Bicchierini - Vodka
Burro
Sale
Pepe

Preparazione:
Preparate gli stracci: impastate la farina con le uova, gli spinaci, un pizzico di sale, lavorando a lungo per ottenere una pasta soda ma elastica; lasciatela riposare per 30 minuti avvolta in pellicola trasparente, poi tiratela con l'apposita macchinetta in sfoglie sottili che taglierete a quadrotti. Per il condimento, sgusciate l'astice e mettete la polpa della coda a marinare cosparsa con foglioline di coriandolo e una manciata di pepe. Fate invece rosolare, con una noce di burro e uno spicchio d'aglio, gli scarti, le chele e il carapace; aggiungete quindi una costa di sedano, una carotina e una cipolla, il tutto a tocchetti, bagnate con un bicchierino di vodka e quando questa sarÓ evaporata, unite la salsa di pomodoro, la panna, sale, pepe e lasciate sobbollire per circa 40 minuti, poi passate ad un colino fitto, premendo chele e scarti per farne uscire tutto l'umore possibile. Tagliate a dadini una carota, la zucchina e i fondi di carciofo; sbollentate il tutto poi rosolatelo a fuoco vivo in una noce di burro insieme con la polpa dell'astice marinata, anch'essa ridotta a dadini; insaporite con sale, una manciatina di pepe, qualche fogliolina di coriandolo, fiammeggiate con un bicchierino di vodka e, quando l'alcool sarÓ evaporato, unite il sugo ottenuto dagli scarti dell'astice. Lasciate leggermente addensare, poi condite gli stracci lessati al dente.

 

Copyright ©2005-2015 Mauro Stangalini - Tutti i diritti riservati - Contatti
Parte delle ricette pubblicate sono state gentilmente concesse da Giorgio Musilli - graphic by mn76