ITALIARICETTE.it

Tipologia
shim
bevande
antipasti
primi
carne
pesce
pollame
salse
contorni
dessert



Visualizza tutte le
RICETTE a base di:
Cerca ricette

  Barchette All'arancia            
dessert

Per 4 persone
A base di Arance

Ingredienti:
150 G - Pasta Sfoglia
100 G - Gelatina Di Arance
50 G - Zucchero Semolato
30 G - Mandorle Pelate
8 - Ciliegine Candite
2 - Arance
1 - Uovo
1 Cucchiaio - Zucchero A Velo
16 Foglioline - Menta Fresca
Sale
Per Gli Stampini E Il Tavolo:
Burro
Farina

Preparazione:
Le dosi sono per 16 barchette. Mettete le mandorle sopra una placca e tostatele in forno caldo a 180 gradi per circa 10 minuti. Nel frattempo imburrate e infarinate 16 stampini a forma di barchetta. Sul tavolo (infarinato) stendete con il matterello la pasta ricavando una sfoglia dello spessore di circa 2 mm. e con essa rivestite tutti gli stampini, tagliando l'eccedenza sul bordo. Quando le mandorle saranno fredde pestatele nel mortaio, riducendole in polvere; setacciatele e ripestate le briciole. Montate l'uovo intero con lo zucchero semolato, un pizzico di sale e la scorzetta grattugiata di un'arancia; appena avrete ottenuto un composto gonfio e biancastro incorporatevi la polvere di mandorle, mescolando con un cucchiaio di legno. Distribuite il composto negli stampini e spolverizzatelo con lo zucchero a velo fatto cadere da un setaccino; sistemateli su una placca e ponetela nella parte bassa del forno gi caldo a 180 gradi, cuocendo le pastine per circa 15 minuti. Toglietele poi dagli stampini e fatele raffreddare sopra una gratella. Tagliate le ciliegine a met e la seconda arancia a rondelle. che poi dividerete in sei spicchietti. Fate fondere su fuoco basso la gelatina e pennellate la superficie delle pastine: guarnite ognuna con due spicchietti di arancia, mezza ciliegina e una fogliolina di menta, lucidando con la gelatina anche la guarnizione (non la foglia). Disponete le barchette in un piatto di portata e servitele con il t.

 

Copyright ©2005-2015 Mauro Stangalini - Tutti i diritti riservati - Contatti
Parte delle ricette pubblicate sono state gentilmente concesse da Giorgio Musilli - graphic by mn76